No bomb no party – Prima parte

 

Ogni giorno mi restituisce l’ennesima prova incontrovertibile. Possiamo possedere degli smartphone, ma siamo ancora dei trogloditi neolitici. Peggio ancora, perché ai tempi la memoria era importante, poteva fare la differenza tra la vita e la morte. La nostra memoria oggi è breve e volatile. I media continuano ad aggiornare il computo dei profughi che arrivano dai Paesi in guerra. Dimenticano di ricordare chi è la causa prima di molte di queste guerre. E l’informazione è tutta lì, nei nostri preziosi smartphone.

Continue reading “No bomb no party – Prima parte”